[World-Mythology] I Pilastri del Politeismo Ellenico Ricostruzionista | World of Interests

Salve a tutti! Oggi, per dare vita a questa rubrica, vorrei parlarvi dei “pilastri” della religione che seguo, ovvero il Politeismo Ellenico, o Dodekatheism.

In particolare, io sono una Recostruzionsta. Ciò significa che io e gli altri membri di Elaion cerchiamo di ricreare il più possibile la religione dell’Antica Grecia e crediamo quindi negli dèi greci antichi.

Oggi vorrei cominciare dai “pilastri” (che tutti, più o meno, seguono), che non sono comandamenti come quelli Cristiano-Cattolici ma, in un certo senso, consigli per vivere al meglio la propria religiosità.

Vorrei parlare di questo argomento perché penso sia il modo più efficace per cominciare a parlare della religione dell’antica Grecia e di come essa si è evoluta nel corso degli anni.

Dunque, per prima cosa devo darvi un nome, ovvero: Timothy Jay Alexander. Sicuramente uno dei politeisti ellenici più conosciuti, Alexander ha scritto alcuni libri per chi si appresta a questa religione e ne parla sia on-line che nella vita di tutti i giorni.

Nelle sue opere, Alexander ha individuato sette pilastri a cui i praticanti dovrebbero attenersi e che potrebbero aiutare i non-politesti Ellenici a capire meglio questa religione.

I sette pilastri sono:

Ethike Arete: ovvero la pratica di eccellenza abituale

Eusebia: ovvero la reverenza, lealtà e il senso del dovere verso gli dèi dell’Antica Grecia

Hagneia: ovvero il mantenimento della purità rituale evitando il miasma

Nomos Arkhaios: ovvero l’osseranza della tradizione antica, della legge Religiosa e dei costumi

Sophia: ovvero la ricerca della saggezza, della comprensione e della verità

Sophrosune: ovvero il controllo di sé attraverso la profonda contemplazione

Xenia: aderenza all’ospitalità e al rapporto ospite-ospitante

Ovviamente questi sono i pilastri individuati da Alexander, ma altri politeisti seguono una versione diversa o “ridotta”, come Elani Temperance, la mia mentore.

Ovviamente questi “pilastri” non sono scolpiti nella pietra, e possono differenziare da politeista a politeista, ma io mi trovo molto bene con quelli individuati da Alexander e trovo che siano i più chiari per capire davvero la religione degli antichi Greci.

Personalmente, penso che il pilastro più importante sia la Xenia, osservato con molta cura nell’Odissea in varie occasioni, sia quando viene eseguita che quando viene negata.

Inoltre, molti di questi pilastri possono essere individuati in testi antichi e non sono “campati per aria”.

Nel complesso, credo di aver fatto un buon lavoro nel parlarvi di questo argomento molto semplice.

Credo che il mio prossimo articolo sarà sugli dèi dell’Oikos e lì andremo più nel profondo, spero.

Bibliografia

Alexander Timothy Jay, A Beginner’s Guide to Hellenismos, Lulu press Inc., 2007

-, Hellenismos Today. Lulu pressi Inc, 2007

Sitografia

Baring the Aegis: http://baringtheaegis.blogspot.com/

Se desiderate un argomento in particolare, vi invito a mandarmi un messaggio sulla pagina Facebook del Blog o a commentare il post.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Create your website with WordPress.com
Get started
%d bloggers like this: